comments 6

Labyrint_Labirinto

This slideshow requires JavaScript.

For days I’m wandering about a naughty labyrint. It moves the exit away from me whenever I believe it’s right in front of me, just a step more. It disguises passages, traces bulimic paths. The last Moon, treading the scene as a real first lady, has come to unmask false ways, cynical impostors. And now, before this mantle that swallows shapes and colors, eyes struggle to distinguish a reliable way. I’ll pretend to walk about the slippery twists and turns of this space in becoming, disinterested in my destination. Even the wedding dress has settled down for a long moment, sighing. It’s time to come back to dye, so that the two halves join gliding on each other in harmony… there’re little adjustments to do, some new leaves will flush on the breast, and turning the hips, steaming in clouds…

˜

Mi aggiro da giorni per un labirinto dispettoso. Mi allontana l’uscita ogni qualvolta io creda di averla proprio davanti a me, ad un passo. Dissimula passaggi, tratteggia sentieri bulimici. L’ultima Luna, calcando la scena da vera prima donna, è giunta a smascherare i varchi fasulli, cinici impostori. Ed ora, davanti a questo manto che ingoia forme e colori, gli occhi faticano a distinguere una via certa. Fingerò di passeggiare per i meandri scivolosi di questo spazio in divenire, disinteressata alla mèta. Anche l’abito si è acquietato per un lungo momento, sospirando. E’ tempo di tornare al lavoro, perché le due metà si uniscano scivolando una sull’altra in armonia… ci sono piccoli ritocchi da fare, alcune nuove foglie dovranno accendersi sul seno, e tornire i fianchi, dentro nuvole di vapore…

6 Comments

  1. Alessia

    thanks for sharing your work with us… these slides which are walking with your throught are really great!🙂

    grazie per condividere il tuo lavoro con noi… queste slide che camminano insieme ai tuoi pensieri sono davvero belle!!

    Like

  2. laura m.

    The naughty labyrint – it”s a trainig path..don’t lose track of the shimmering lights

    Like

  3. Gabriella

    Come non innamorarsi di quest’abito che silenzioso si mostra a noi che guardiano con occhi avidi queste foto trattenendo il fiato e scoprendo tracce di materiali sconosciuti che rendono cosi interessante l’osservazione.
    Che dire, se non che vorrei tanto fare un corso con te amata alchimista di complesse parole e di intriganti intrugli. Grazie per quello che sei.

    Like

Drop a seed_Lascia cadere un seme

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s